lunedì 12 febbraio 2018

Zoroastro da Peretola / Zoroaster from Peretola

⇓english version available


Leonardo Da Vinci. Codice sul volo degli uccelli

Nel 1462 nacque a Peretola Tommaso Masini che, figlio di un ortolano, sosteneva di essere in realtà discendente diretto di una famiglia nobile. La storia sembra dargli ragione, considerando che alcuni studiosi avrebbero effettivamente identificato in lui il figlio del nobile Bernardo Rucellai, cognato di Lorenzo il Magnifico, affidato ad una famiglia di contadini, in quanto illegittimo.

In 1462 Tommaso Masini was born in Peretola; the son of a gardener, claimed to be in fact a direct descendant of a noble family. The story seems to give him reason, considering that some scholars would have actually identified in him the son of the nobleman Bernardo Rucellai, brother-in-law of Lorenzo the Magnificent, entrusted to a peasant family, because he was illegitimate.


Girolamo Macchietti. Ritratto di Lorenzo de' Medici
Il giovane Tommaso, sembra si fosse dedicato agli studi alchemici e che per questo motivo avesse acquisito la fama di mago ed il soprannome di Zoroastro, che i popolani storpiavano in Chialabastro o Alabastro, “di che forte si adirava”, come ricorda Scipione Ammirati, che ne scrisse una breve biografia, nei suoi Ritratti.

The young Tommaso, have dedicated himself to the alchemical studies and for this reason he had acquired the fame of magician and the nickname of Zoroaster, which the commoners crippled in Chialabastro or Alabastro, "of which he was very angry", as Scipione Ammirati recalls, who wrote a short biography in his "Ritratti".

Raffello. Scuola di Atene. Particolare: Zoroastro
Divenuto amico di Leonardo da Vinci, lo seguì a Milano presso la corte degli Sforza, a Modena, ed ancora al suo rientro a Firenze, dove gli fece da assistente nella realizzazione dell'affresco La battaglia di Anghiari, preparando i colori per il dipinto, compito importantissimo che richiedeva grande esperienza ed abilità.

He became a friend of Leonardo da Vinci, followed him in Milan at the Sforza court, in Modena, and again on his return to Florence, where he was his assistant in the realization of the fresco "La battaglia di Anghiari" preparing the colors for the painting, very important task that required great experience and skill.


Leonardo. Studio per La Battaglia di Anghiari
Ma l'episodio che lo ricorda nella storia della scienza è senza dubbio il suo volo di collaudo della macchina ideata da Leonardo alla cui costruzione aveva partecipato. Come noto l'esperimento, relazionato da Leonardo nel suo Codice sul volo degli uccelli, non ebbe un grande successo, ed il coraggioso collaudatore, partito dalla cima del Monte Ceceri, presso Fiesole, riuscì a mantenersi in aria per poco più di un chilometro, prima di atterrare rovinosamente, riportando, per fortuna, solo qualche frattura. In base ad alcuni recenti ritrovamenti, che segnerebbero il luogo esatto dell'atterraggio, sembra di poter affermare che questo fosse avvenuto più lontano di quanto si sia creduto fino ad oggi.

But the episode for wich Tommaso is remembered in the history of science is undoubtedly his flight of testing the machine designed by Leonardo at whose construction he had participated. As it is known, the experiment, related by Leonardo in his "Code on the flight of birds", did not have a great success, and the brave tester, departed from the top of Monte Ceceri, near Fiesole, managed to keep himself in the air for a little more than a kilometer, before landing ruinously, bringing back, thankfully, only a few fractures. According to some recent discoveries, which would mark the exact location of the landing, it seems to be able to say that this had happened farther than has been believed up until today.


Leonardo. Studio per macchina volante
Comunque sia Tommaso continuò a collaborare con Leonardo a Firenze, e morì a Roma, di colera, nel 1530.
Tommaso ebbe amicizie tra i nobili e gli intellettuali del tempo.
La sua figura particolare, ed il suo difficile carattere, ispirarono ad Anton Francesco Grazzini, detto il Lasca, commediografo, il ritratto del personaggio di Zoroastro, alto, con la barba lunga e disordinata, che amava stare solo e che, del resto, non trovava nessuno disposto ad abitare nella sua casa, piena di attrezzi usati per praticare l'alchimia, sudicia e sporca come lui, che tuttavia suscitava la timorosa riverenza della popolazione, che lo riteneva “gran filosofo e negromante” (Anton Francesco Grazzini, Le cene)

However Tommaso continued to collaborate with Leonardo in Florence, and died in Rome, of cholera, in 1530.
Tommaso had friendships between the nobles and the intellectuals of the time.
His particular figure, and his difficult character, inspired to Anton Francesco Grazzini, known as the Lasca, playwright, the portrait of the character of Zoroaster, tall, with a long and disordered beard, who loved being alone and that he did not find anyone willing to live in his house, that was full of tools used to practice alchemy, dirty like him, which nevertheless aroused the fearful reverence of the population, who considered him "great philosopher and necromancer" (Anton Francesco Grazzini "Le cene").


Theodorus Pelecanos, Synosius (Trattato alchemico, 1478)


Firenze si appresta a ricordare, nel 2019, i 500 anni dalla morte di Leonardo, celebrando, tra l'altro, l'esperimento del volo. 

Florence is preparing to remember, in 2019, the 500th anniversary of Leonardo's death, celebrating, among other things, the flight experiment.