giovedì 26 aprile 2018

L'oriente di Delacroix

⇒Translate

Il 26 aprile 1798 nasceva a Charenton-Saint-Maurice
Eugène Delacroix
pittore 
principale esponente del romanticismo francese

E. Delacroix. Alcove Mauresque (1832)

Eugène Delacroix, pittore romantico, affascinato dall'oriente mediterraneo, seguì, nel 1832, il conte de Mornay, diplomatico francese che si recava in Africa settentrionale. Passarono per la Spagna, per poi sostare in Marocco ed in Algeria. In questi paesi l'artista rimase affascinato dalla vita della popolazione, che giudicava semplice e vera e che gli ricordava da vicino quella degli antichi Greci e dei Romani, e da ciò che vide nelle strade di Meknes e poi di Algeri. Riportò le sue osservazioni quotidiane in diversi taccuini di appunti, dove raccolse schizzi ed acquerelli che raffiguravano un mondo che lo entusiasmava e che, sebbene privi di intenti artistici, riescono a restituire nel modo più vivo ed efficace le sue impressioni. 

E. Delacroix. Donne di Algeri nelle loro stanze (1834)

Un elemento che lo colpì profondamente fu la luce particolare di quei luoghi, intensa, nitida, forte, che riusciva ad evidenziare e ad esaltare ogni cosa. 
Al suo rientro in Francia dipinse il famoso quadro Donne di Algeri nelle loro stanze, esposto al Salon nel 1834 ed acquistato dal re Luigi Filippo. Il dipinto, accolto con molto favore, ebbe una notevole influenza sulla pittura dell'epoca e sul gusto per l'esotico. Oggi si trova al Museo del Louvre. 

Nessun commento:

Posta un commento